L’apprendimento ecologico nei bambini

04 Apr
by Francesca Vottero Ris, posted in Bambini, Educazione, Scuola   |  Commenti disabilitati su L’apprendimento ecologico nei bambini

l’autore del libro: “ L’ASCOLTO SI IMPARA ”, crede nella necessità di utilizzare modelli educativi che tengano conto delle potenzialità e della creatività dei bambini.

bambino felice che gioca con la pitturaNel suo libro l’autore evidenzia che viviamo in un contesto in cui, quando deve essere presa una decisione collettiva, i bambini non vengono consultati. Le scuole come gli spazi urbani vengono progettati senza tener conto delle necessità degli utenti. L’autore pensa sia auspicabile che in futuro si tenga conto dell’esistenza dei bambini, in modo tale da soddisfarne le esigenze e i bisogni.

In questa prospettiva, lo scrittore mette in risalto la necessità di una programmazione educativa rivista in base al concetto ecologico di apprendimento. Viene definito, in questo modo, quel tipo di apprendimento che permette al bambino di sintonizzarsi con le proprie capacità, creando le condizioni per cui possa attivare le proprie facoltà interne più che aderire a modelli esterni, che risulterebbero imposti e non interiorizzati. Spesso, infatti, si confonde ciò che il bambino puòapprendere con ciò che il docente può insegnare.

Bambino che non riesce a studiareIn realtà sono i metodi e non i contenuti gli elementi importanti del rinnovamento educativo ecologico rispettoso dei caratteri naturali e personali di ogni bambino.

Questo nuovo filone pedagogico – didattico pone al centro della sua ricerca e sperimentazione l’autonomia del soggetto educato, le sue competenze nel trovare percorsi di apprendimento personali e la necessità di costruire “sfondi” didattici che portino il bambino a porsi interrogativi anziché aderire a piani educativi precostituiti centrati sulla prevedibilità e sull’adesione alle risposte attese dall’insegnante.

Famiglia che legge un libroIl libro mette in risalto la necessità di orientarsi  verso un’educazione critica dei bambini, una scelta  che pone degli interrogativi alla società invece di riprodurne passivamente i contenuti. Il metodo educativo ecologico risulta, quindi, un’esigenza fondamentale per chi vuole educare a nuovi modelli di società e dare alle nuove generazioni la possibilità di fare esperienze significative  partendo dai bisogni e dalla curiosità dei bambini. In questa visione educativa olistica si prevede il rispetto dei ritmi di apprendimento, il rispetto delle naturali potenzialità: iniziativa, intraprendenza, spontaneità, il rispetto delle capacità creative: non essere compiacenti o conformisti, di ogni bambino.

Dal libro di Daniele Novara,  pedagogista e formatore, “ L’ascolto si impara domande legittime per una pedagogia dell’ascolto”  secondo capitolo: ecologia dell’apprendimento.

Dott.ssa Francesca Vottero Ris, psicologa a torino, riceve presso studio privato in via Casalis 31 a torino.

Tagged ,

About Francesca Vottero Ris

Psicologa a Torino

Comments are closed.